REGOLAMENTO GENERALE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE “FESTIVAL MANIFATTURA TESSILE”

Le richieste di partecipazione devono essere indirizzate tramite l’apposito modulo d’ iscrizione ad “Accademia Tessile Europea”.

L’Accademia Tessile Europea trasmette alle Ditte richiedenti, di cui ha accettato la richiesta, o alle ditte contattate direttamente e interessate alla partecipazione, il preventivo di partecipazione e l’ apposito contratto “Conferma di partecipazione”. La ditta, per confermare la sua partecipazione, deve restituire il contratto “Conferma di partecipazione” sottoscritto e compilato in ogni sua parte, e accompagnato dall’avvenuto pagamento dell’eventuale quota d’iscrizione. L’invio all’Accademia Tessile Europea della “Conferma di partecipazione” sottoscritta, vincola la ditta alla partecipazione al “Festival Manifattura Tessile”, alle condizioni contenute nel presente “Regolamento generale”. Il contratto di partecipazione sottoscritto vale per la manifestazione indicata su di esso indipendentemente dalle modifiche del programma generale dell’Accademia Tessile Europea e di quello specifico abbinato all’evento. Il pagamento integrale di quanto dovuto costituisce condizione necessaria per poter occupare le aree assegnate, mentre il mancato tempestivo pagamento equivale alla rinuncia e legittima l’Accademia Tessile Europea a disporre delle relative aree. Nell’eventualità che la manifestazione non possa aver luogo, l’Accademia Tessile Europea sarà tenuta al solo rimborso delle somme versate.

Rinuncia ed Abbandono

La mancata partecipazione non dà diritto al rimborso del canone convenuto. In caso di disdetta del contratto di partecipazione da parte della Ditta aderente, all`Accademia Tessile Europea è comunque dovuto il 50% del canone di affitto dell’area qualora la disdetta pervenga entro 8 settimane dall’inizio della manifestazione. Trascorso tale termine la ditta è tenuta a versare il 100% del canone di affitto dell’area, inclusi eventuali allestimenti già ordinati o realizzati dall’Accademia Tessile Europea. Le aree espositive non occupate al momento dell’apertura del festival o lasciate senza sorveglianza o in condizioni di palese incuria, nel corso della manifestazione, saranno considerate abbandonate dall’aderente a favore dell’Accademia Tessile Europea.

Responsabilità e risarcimento danni

L’Accademia Tessile Europea non si assume alcuna responsabilità per furti o danni a oggetti introdotti dall’espositore o da terzi e non è obbligata a stipulare alcuna assicurazione. L’Accademia Tessile Europea non si assume alcuna responsabilità per oggetti introdotti o distribuiti dall’espositore/noleggiatore.

L’espositore è l’unico responsabile per l’adempimento degli obblighi di sicurezza del traffico e altri requisiti di sicurezza relativo all’oggetto di noleggio e a questo proposito l’Accademia Tessile Europea sarà completamente innocua.

L’espositore è responsabile nei confronti dell’Accademia Tessile Europea per i danni di qualsiasi natura causati da lui, dai suoi dipendenti, dai suoi appaltatori e dai suoi oggetti e attrezzature e alle persone o alla proprietà. Lo stand espositivo e tutti gli oggetti devono essere conservati dall’espositore a proprio rischio. L’Accademia tessile Europea non è responsabile per danni finanziari, sanitari o di altro tipo di qualsiasi tipo derivante dalla preparazione, esecuzione e gestione del festival da parte dell’espositore stesso, dei suoi dipendenti o di terzi per qualsiasi motivo.

L’Accademia Tessile Europea è responsabile solo se vengono causati danni intenzionalmente da essa o dalla sua gente.  Accademia tessile Europea non è da ritenersi responsabile per danni finanziari, materiali, sanitari o di qualsiasi altro tipo, derivanti dalla preparazione, esecuzione e gestione del festival, cui possano essere incorsi i singoli espositori, relativi dipendenti o terzi prima durante e dopo lo svolgimento della manifestazione stessa. L’espositore non puó far valere alcun diritto nei confronti dell’Accademia Tessile Europea da atti o omissioni di altri espositori, dei loro dipendenti o partner contrattuali.

L’espositore deve notificare senza indugio eventuali difetti in caso di altra rinuncia e concedere all’Accademia Tessile Europea l’opportunità di rimediare al difetto. Eventuali reclami da parte dell’espositore devono essere immediatamente segnalati per iscritto all’Accademia Tessile Europea tramite raccomandata, in caso contrario tali reclami saranno considerati come confiscati o persi.

Per eventuali errori nel catalogo ufficiale del festival e/o altri tipi di stampa non si accettano responsabilità.

Assicurazioni

Rimane a carico dell’Espositore la copertura assicurativa per i proprio danni derivante da furti, incendi comunque provocati, o altre cause, per le quali l’Accademia Tessile Europea non assume alcuna responsabilità.

Catalogo/Internet

L’Accademia Tessile Europea, senza alcuna responsabilità, provvede alla compilazione del “Catalogo Ufficiale” dei partecipanti che hanno sottoscritto il contratto “Conferma di partecipazione” ed il modulo per l´inserzione nel catalogo e nell’elenco del sito internet entro il termine fissato per la manifestazione. Eventuali inserzioni a carattere in rilievo, o l’utilizzo di spazi del catalogo a scopo pubblicitario, sono assoggettati alle tariffe appositamente fissate.

Disposizioni di carattere generale

Gli Espositori si impegnano a tenere aperto e presidiato il proprio stand durante il periodo di aperture al pubblico della manifestazione. Reclami di qualsiasi natura concernenti l’organizzazione delle rassegne e il relativo svolgimento, saranno presi in esame solo se comunicati per iscritto a mezzo di lettera raccomandata indirizzata all’Accademia Tessile Europea, entro il giorno della chiusura della manifestazione. Le decisioni che l’Accademia Tessile Europea prenderà in merito saranno definitive e inappellabili. Sono validi solo gli impegni assunti dai Legali rappresentanti di Accademia Tessile Europea, nonché da funzionari dell’Accademia Tessile Europea, a condizione che siano delegate dai primi con regolare scrittura.

Prevenzione infortuni e norme di sicurezza

Sulla base di quanto stabilito dal D.LGS/2008 n. 81 e successive modifiche, agli Espositori, nell’ambito dei lavori di costruzione, allestimenti e arredo degli stand, spetta, in qualità di datori di lavoro, la messa in atto di tutte quelle azioni di prevenzione tese a far si che l’attività avvenga nelle condizioni di massima sicurezza. Qualora tali operazioni non siano effettuate in proprio, sarà cura dell’Espositore informare ed esigere dalle ditte da lui incaricate che tali operazioni avvengano nel rispetto della legge. L’espositore è inoltre tenuto a osservare le normative riguardanti l’igiene, l’inquinamento in generale nonché le leggi, i regolamenti e le disposizioni di Pubblica sicurezza dello Stato Italiano.